azero - progettare e costruire edifici a energia quasi zero

uno sguardo ai contenuti…

Iniziamo con una breve intervista al presidente di ZEN (Zero Energy Network), un’associazione italiana con l’obiettivo di approfondire e divulgare i temi legati all’efficienza energetica in edilizia, per proseguire con i progetti, provenienti da tutto il mondo: la riqualificazione a bassissimo consumo energetico di VILLA CASTELLI sul Lago di Como dimostra i risultati raggiungibili quando c’è sinergia tra tutti i soggetti coinvolti nel progetto; la MADRONA PASSIVE HOUSE di Seattle si è posta come esempio di soluzione costruttiva per case passive facilmente replicabili ed economicamente sostenibili; in Val D’Aosta, CASA UD è un edificio a impatto praticamente zero, che recupera elementi preesistenti e gli scarti della lavorazione del riso per diventare un esempio virtuoso di sostenibilità; nel Gloucestershire, invece, un sogno d’infanzia diventa realtà con la casa passiva sull’albero DURSLEY TREEHOUSE, realizzata in autocostruzione; CASA OLJA in Catalogna, riqualificata secondo i principi Passivhaus, si mimetizza nel suo contesto richiamando l’architettura vernacolare.
Ancora progetti per il focus, dove un architetto della provincia di Cuneo ci mostra come sia possibile riqualificare un edificio della fine degli anni ’90, e per l’InnovAzione, per cui siamo andati in Danimarca, a vedere l’esperimento della Biological House, fatta praticamente di… rifiuti!

PROGETTI

VILLA, BELLANO (LC)

progetto Valentina Carì, Bellano (LC); Oscar Stuffer – Solarraum, Bolzano
Una sola parola può riassume tutto il percorso di riqualificazione energetica e di restauro conservativo di una villa del 1870 sita sulla riva occidentale del lago di Como e posta sotto tutela e quella parola è “sinergia”. Una stretta e fattiva collaborazione tra progettisti, committenza e maestranze ha consentito infatti di far dialogare storia ed energia, restauro e rinnovamento, salvaguardia del patrimonio e innovazione tecnologica…

VILLA, MONOPOLI (BA)

progetto arch. Francesco Longano con geom. Antonella De Marco, Monopoli (BA)
La necessità di accompagnare con un’azione concreta un più corretto ed equilibrato costruire sul territorio in funzione dell’uomo e dell’ambiente è stato lo spunto per realizzare una villa che garantisse un elevato comfort, senza tuttavia consumare grandi quantità di energia, e che si adattasse alle condizioni climatiche tipiche dell’area mediterranea…

KLIMAAKTIV

Redazione
L’iniziativa del governo austriaco per la protezione del clima, mira a lanciare e promuovere tecnologie e servizi rispettosi del clima, anche per l’ambiente costruito…

INTERVISTA A WOLFGANG FEIST PER I 25 DELLA PRIMA PASSIVHAUS

Redazione, Katrin Krämer
A 25 anni di distanza dalla costruzione della prima Passivhaus certificata, sono state poste alcune domande a Wolfgang Feist, direttore del Passivhaus Institut di Darmstadt, in merito al processo che ha portato alla progettazione prima e alla realizzazione poi di quella che è tutt’oggi la residenza della sua famiglia…