progettare e costruire nZEB

Riqualificazione in standard Passivhaus

Ristrutturazione e riqualificazione di un fienile a uso residenziale e ricettivo
7
Ott

Residenza e B&B | Tirano (SO)

 

 

Un fienile degli anni Settanta è stato ristrutturato e convertito a uso abitativo in standard Passivhaus grazie a una progettazione accurata che ha previsto anche la possibilità di futuri cambi di destinazione d’uso senza modifiche strutturali e impiantistiche.

 

Il recupero di un fabbricato esistente costruito negli anni Settanta, destinato a deposito e fienile e ubicato in un’area vincolata dal punto di visto paesaggistico, ha portato alla realizzazione di un’abitazione dalle prestazioni energetiche Passivhaus. Il volume mostrava un buono stato di conservazione dal punto di vista strutturale ma, a causa della sua destinazione d’uso, presentava finiture esterne e interne particolarmente povere. La variazione in residenza ha richiesto opere generali edili e di finitura, una nuova impiantistica, la coibentazione esterna delle pareti, dei solai e della copertura, cercando al contempo di mantenere alcuni particolari che richiamassero l’originario utilizzo.
Dall’edificio sono stati ricavati tre monolocali – uno al piano terra con camera e bagni e due al primo livello, accessibili mediante una scala esterna in corten, con soppalchi e bagni – destinati ad abitazione ma con una possibile trasformazione futura in Bed & Breakfast. Il miglioramento generale del fabbricato non ha stravolto la disposizione delle aperture trasparenti – anzi, sono state valorizzate – e solo a sud si è provveduto a ricavare delle ampie vetrate per poter recuperare il massimo apporto solare. Oltre a mettere in risalto l’immobile stesso e la zona in cui esso è inserito, questo intervento ha permesso di ottenere un’abitazione passiva, in cui non sono stati realizzati impianti “tradizionali”, raggiungendo l’autosufficienza energetica e un comfort elevato.