azero – progettare e costruire nZEB

Vecchio cascinale

Il recupero di una vecchia architettura in provincia di Cuneo nel rispetto della tipologia costruttiva locale è stato dettato dalle precise richieste dei proprietari e accompagnato da un’attenta scelta dei materiali da utilizzarsi in funzione della “riciclabilità”, di un ridottissimo consumo energetico e di un’ottima qualità della vita.
Il progetto si è basato fin da subito sul rispetto per la struttura architettonica presente con la totale conservazione delle forme del portico, caratterizzato dalla pilastrata in mattoni, del ballatoio in legno e dell’impianto voltato del piano terreno con splendide volte a mattoni pieni a vista. Il piano terra, destinato a zona giorno, comunica con il porticato tramite aperture che, in parte, vengono rettificate e parzialmente maggiorate; lo stesso avviene al primo piano dove sono ospitate le camere che si affacciano direttamente sul ballatoio in legno e da cui si ha un accesso diretto. La decisione di maggiorare le superfici finestrate sul lato sud è stata anche dettata dalla volontà di “portare il sole in casa” e di fruire in questo modo degli apporti solari gratuiti ai fini energetici nella stagione autunnale e in quella invernale.
Trattandosi di un edificio con un fabbisogno energetico così basso (praticamente meno di 1 litro di gasolio o 1 m3 di metano per ogni metro quadro di superficie riscaldata) gli impianti sono ridotti al minimo; sono presenti infatti una pompa di calore aria/acqua ad elevata efficienza, un modesto sistema di riscaldamento a pavimento radiante e un sistema di ricambio dell’aria.
Ultimati tutti i controlli formali, è stato rilasciato da parte dell’Agenzia CasaClima l’ambito certificato energetico/ambientale che classifica l’edificio come CasaClima Nature classe Gold (9 kWh/m2 anno).


Ubicazione: Peveragno (CN)
Progettista, consulente energetico, procedura certificazione CasaClima: arch. Marco Mauro – Architettura e Costruzioni – studio associato
Impianti: ing. Luca Sarale