azero – progettare e costruire nZEB

Una Passivhaus a Putignano

Il fabbricato, una residenza pluri-familiare a struttura massiva certificata Passivhaus Institut, è un esempio di come si possano oggi realizzare edifici ad alte prestazioni energetiche e alto comfort indoor allo stesso costo di un edificio convenzionale. La progettazione integrata, fin dalle prime fasi, degli aspetti architettonici, di involucro, strutturali e impiantistici ha permesso il raggiungimento di risultati estetici e formali, di prestazioni energetiche nonché di competitività nei costi della vendita.
L’approccio passivhaus alla progettazione si è tradotto non solo nello studio della forma (rapporto S/V), dell’orientamento e della posizione delle finestre, ma anche in un involucro molto ben isolato, con assenza, o minimizzazione, di ponti termici e un’attenta progettazione della tenuta all’aria. In un edificio di questo tipo, infatti, le dispersioni sono molto basse e i raggi solari, che d’inverno penetrano attraverso le parti trasparenti, rappresentano un apporto gratuito importante assieme a quello fornito dagli occupanti e dagli elettrodomestici. Poiché in un clima caldo come quello pugliese la stessa energia si tradurrebbe in un elevato surriscaldamento da smaltire con gli impianti, grande attenzione è stata dedicata agli ombreggiamenti, ottenuti con gli sbalzi dei balconi i quali, oltre a rappresentare un importante aspetto formale, riescono a proteggere le superfici trasparenti in estate, quando il sole è alto all’orizzonte, ma a lasciar entrare i raggi in inverno, quando questi sono più orizzontali.


Ubicazione: Putignano (BA)
Progettisti: ing. arch. Piero Russo – Piero Russo Ingegneria Architettura (architettonico); ing. Giuseppe Colaci De Vitis – Green Building Studio
Consulenti: ZEPHIR Passivhaus Italia