azero – progettare e costruire nZEB

Risanamento Conservativo Artigianale

Vezza D'Oglio, Brescia / arch. Claudio Gasparotti, arch. Marina Tonsi - Studio Aura architettura urbanistica

L’abitazione posta a Vezza d’Oglio, a 1.100 m slm, è l’esito della trasformazione architettonica di un edificio artigianale a confine del torrente Valgrande a ovest, del percorso pedonale a est, del prato di proprietà a sud.
L’edificio mantiene la preesistente sagoma, conservando murature perimetrali e i pilastri di Tonalite fugata che reggono le capriate e sono visibili negli interni. Si è realizzata una seconda “pelle” di larice ingrigito nelle pareti e nell’orditura del tetto mentre lo zinco titanio in copertura nasconde i pacchetti coibentanti e ventilanti.
Importante la sostituzione, con un serramento di 22,92 m2 (52,52% delle aperture), della parete sud, operazione che ha permesso la penetrazione all’interno del sole invernale e del paesaggio. I criteri della A.P.E. della Regione Lombardia non hanno tuttavia consentito di considerare tale apporto, misurato nei 4 mesi invernali, di +3,5 °C. Nei mesi estivi, invece, i rilievi montuosi e le gronde non rendono necessaria una schermatura solare.
Benessere ambientale e ventilazione naturale sono garantiti dai venti dominanti che percorrono la valle da est e da ovest e sono catturati dai vasistas alle finestre.
Il riscaldamento è realizzato a pavimento con caldaia a condensazione ad alto rendimento, la produzione di acqua calda è fornita dal solare termodinamico.
I materiali e gli elementi mantenuti sono stati i pilastri in Tonalite, le capriate in larice e le murature in cotto mentre sono stati inseriti ex novo la Tonalite nei pavimenti e in cucina; il larice nazionale nel rivestimento esterno, i serramenti e la copertura; il ciliegio del parquet; l’intonaco di calce delle murature.


Progettisti: arch. Claudio Gasparotti, arch. Marina Tonsi – Studio Aura architettura urbanistica
Calcoli statici e termici: ing. Lorenzo Canobbio
Progetto impianti meccanici: Studio tecnico di SMA impianti
Progetto impianti elettrici: Studio tecnico di  Elettrodino
Certificazioni: ing. Giovanni Galli