azero – progettare e costruire nZEB

ERP a Carbonia

Monte Rosmarino, Carbonia-Iglesias / A.R.E.A. (Azienda Regionale per l’Edilizia Abitativa)

Il progetto nasce nell’ambito del Contratto di Quartiere 2 nel Comune di Carbonia e riguarda la costruzione di 12 alloggi di nuova edificazione (opera B13). La configurazione planimetrica dell’intervento trova origine dall’integrazione con il tessuto urbano consolidato, rispettando l’allineamento dei fabbricati esistenti e proponendo una nuova caratterizzazione edilizia derivante dallo studio di una tipologia storica denominata “GRA-M”. L’impianto generale del progetto prevede la realizzazione di tre fabbricati interni al lotto descritto, identificati con le lettere “A”, “B” e “C”; la scelta di costruire tre edifici compatti e indipendenti tra loro è stata dettata dall’esigenza di minimizzare l’alterazione del profilo del terreno definendo i piani di imposta dei fabbricati in modo tale da ridurre i volumi di scavo e il conseguente impatto sul contesto circostante.
L’intervento prevede l’utilizzo di una nuova tipologia, denominata “S.I.T.”, dalla quale deriva la “S.I.T.+” che si contraddistingue per la presenza di sistemi di accumulo dell’energia solare termica.
La tipologia “S.I.T.”, acronimo di Sustainable and Integrated Typology, nasce dalla rilettura in chiave contemporanea della tipologia storica GRA-M secondo i principi dell’architettura sostenibile con un approccio integrato in tutte le fasi del processo edilizio: dalla scelta dei materiali da costruzione alla progettazione degli impianti tecnologici, dall’innovazione tecnologica dei componenti costruttivi alla progettazione architettonica dell’intero complesso.


Progetto: ing. Andrea Branca, ing. Marco Iadevaia, ing. Vanna Madama, ing. Nicola Peracchio, geom. Massimiliano Saiu, ing. Christian Scintu – A.R.E.A. (Azienda Regionale per l’Edilizia Abitativa)
Progetto esecutivo: ing. Salvatore Mannu, arch. Giovanni Izzo – Studio Gianni Izzo architettura