azero – progettare e costruire nZEB

ANDE39

Roma / Spaceplanners S.r.l.

Nel cuore del quartiere Eur a Roma all’interno di un giardino di proprietà è ospitata la nuova appendice a uso ufficio di un piccolo edificio costruito durante gli anni ‘60. Il giardino è un piccolo polmone verde, innestato nell’angolo che si crea tra via delle Ande e Viale dell’Umanesimo a ridosso della Cristoforo Colombo, composto da pini marittimi, palme californiane, ciliegi, betulle e limoni, e articolato in viali delimitati da pietre calcaree. Questa spiccata connotazione naturale del sito ha fatto da input, dettando fin dall’inizio le linee guida dell’intera progettazione di ANDE39. Il linguaggio scelto permette infatti di innestare agevolmente la nuova costruzione in questo micro-mondo e lo fa in punta di piedi, ponendo attenzione a non ferirlo con indifferenza, ma anzi, fondendo l’innovazione e le esigenze di nuovi spazi con le enormi potenzialità che la natura ci offre.
ANDE39 è una semplice scatola che, appendice dell’edificio esistente, segue le sue stesse linee stilistiche, ma anche quelle derivanti dalla natura, e che presenta un forte carattere di architettura sostenibile, manifestato da due elementi altamente caratterizzanti quali il tetto giardino e la serra solare. In dettaglio, il tetto giardino riconsegna alla terra il perimetro di sedime che gli era stato tolto in nome delle necessità, riproponendolo a una quota più alta, mentre la serra solare, posta in adiacenza alla scatola, con i suoi quattro lati trasparenti si configura come esempio di sistema solare passivo che sfrutta la radiazione solare per la diffusione del calore.


Progettisti: arch. Massimo Famiglini – Spaceplanners Srl; arch. Amedeo Verginelli, arch. Michele Lisciani – Spaceplanners Srl