azero – progettare e costruire nZEB

Scuola Primaria Racagni

Parma / arch. Gianluca Perottoni

Elementi e aspetti energetici come la luce naturale, ombreggiature e guadagni solari gratuiti, controllo del comfort percepito, ventilazione naturale attiva e passiva, consumi, controllo delle emissioni di CO2, inerzia termica, solare fotovoltaico sono stati verificati con strumenti di analisi e/o software di diversa natura, al fine di raggiungere l’equilibrio desiderato di autonomia energetica.
Tale lavoro scientifico viene abitualmente utilizzato in supporto e in parallelo allo sviluppo del progetto contribuendo a determinare scelte importanti nel controllo della qualità degli spazi scolastici, con il minimo impiego di energia e di risorse. Ricordiamo che le costruzioni del passato, quando le risorse erano “finite”, sono sempre un ottimo riferimento e punto di partenza per l’impostazione energetica ed ecologica dell’edificio. L’analisi viene condotta, in funzione degli obbiettivi da raggiungere e delle risorse economiche a disposizione dell’amministrazione appaltante con un sistema di matrici ecologiche e di verifiche effettive e necessarie.
Le innovazioni proposte riguardano in particolare due aspetti normalmente poco curati nell’esecuzione di opere pubbliche: il comfort degli utenti e le componenti tecnologiche ed impiantistiche. Una scuola è un centro importante per la comunità che l’ha realizzata: oltre alla funzionalità e alla piacevolezza estetica, occorre che la sua frequentazione costituisca un piacere per l’utente. Il comfort non deve essere inteso come qualcosa di superfluo o accessorio, ma strettamente connesso con la redditività sociale ed economica dell’investimento.


Progettista architettonico: arch. Gianluca Perottoni
Progettista strutturale: ing. Franco Vergeat
Progettista impianti idrotermosanitari: ing. Ivan Mattarolo
Progettista impianti elettrici e LEED AP: ing. Matteo Munari
Coordinatore della sicurezza in fase di progettazione: ing. Silvia Dall’Igna, ViTre Studio S.r.l.