azero – La rivista per approfondire la progettazione nZEB

Passivhaus per tutti!

Torre residenziale “A” di Bolueta, Bilbao - País Vasco (E)
13
Mar

Torre residenziale “A” di Bolueta, Bilbao (E)

Il grattacielo passivo Bolueta prende il nome dalla zona omonima servita delle fermate 1 e 2 della rete metropolitana di Bilbao, nel sud della città basca, a solo un centinaio di metri da una trafficata stazione dei treni. Il progetto per uno sviluppo urbanistico-residenziale ha iniziato a concretizzarsi già nel 2012, in seguito al concorso indetto dal governo basco e supportato dall’ente pubblico Visesa, per la pianificazione e la successiva gestione del complesso di 361 unità abitative, suddivise in due blocchi, l’A con 171 abitazioni e 28 piani, i cui lavori sono terminati nel 2018 e che ha ricevuto la certificazione Passivhaus in occasione della Conferenza Internazionale tenutasi a Monaco di Baviera lo scorso settembre, e la B, con 190 alloggi e 21 piani, in fase di costruzione.

Inizialmente, il progetto prevedeva “solo” edifici efficienti, con una produzione di calore e ACS attraverso il teleriscaldamento. Poiché questo importante aspetto non ebbe poi seguito, per continuare a offrire alloggi performanti, venne proposto dallo studio VArquitectos di Pamplona, vincitore del concorso, di adattare il progetto, ottimizzandolo, allo standard Passivhaus. La sfida era quella di non aumentare il budget e di utilizzare materiali tradizionali, come acciaio e c.a., pur mantenendo alte prestazioni nel tempo.

Si tratta infatti di unità residenziali sovvenzionate dal governo, ovvero che possono essere acquistate o prese in affitto con contributi e agevolazioni statali. Il risparmio economico, anche nella gestione futura da parte degli utenti, giocava quindi un ruolo molto importante. La formula di accesso all’acquisto o all’affitto di tali immobili ricade sotto la dicitura Vivienda de Protecciòn Oficial (VPO, nota anche come Vivienda con Protección Pública o Vivienda Protegida).

Si tratta di una tipologia di alloggio a prezzo limitato e, quasi sempre, parzialmente sovvenzionato dalla pubblica amministrazione. L’obiettivo della VPO è di aiutare i cittadini con redditi più bassi ad avere accesso ad abitazioni dignitose a prezzi accessibili. Le due torri di Bolueta occupano i lotti RE1A1 e REA2 del Piano speciale di riforma interna (PERI – Plan Especial de Reforma Interior) di Bolueta. La loro costruzione è demandata alla impresa Sukia e la promozione a VISESA, una società pubblica di edilizia residenziale popolare del governo basco. La seconda torre di Bolueta (blocco B) è in fase di completamento, con i suoi 21 piani e i 190 appartamenti.

→ l’articolo continua sul numero 30 di azero