azero – La rivista per approfondire la progettazione nZEB

14
Mar

casa unifamiliare in provincia di Treviso

Il comportamento energetico di questo edificio in provincia di Treviso deve la propria efficacia alle scelte di tipo bioclimatico e impiantistico effettuate in fase di progetto. Il fabbricato si sviluppa secondo l’asse est-ovest con due volumi di diversa altezza che si fondono l’uno nell’altro, differenziandosi però nei colori delle finiture esterne, favorendo gli apporti solari passivi tramite le ampie vetrate a sud durante la stagione invernale. Il corpo di fabbrica principale, articolato su due piani fuori terra e caratterizzato dalla copertura piana, accoglie gli ambienti principali aprendosi verso il giardino sul fronte meridionale con grandi vetrate, protette dall’irraggiamento estivo da ampi aggetti in entrambi i piani. Il volume a un piano, allungato verso ovest, è anch’esso contrassegnato dalla copertura piana e dalle aperture trasparenti, riparate da un porticato realizzato con pompeiane, a sud ovest, le quali mediano anche il passaggio in direzione dell’area verde. I posti auto coperti sono stati ricavati nell’interrato della casa insieme alla centrale termica.

treviso2

La struttura in elevazione e i solai interpiano e di copertura sono stati realizzati con pannelli massicci di legno lamellare X-lam, prefabbricati e montati in cantiere, con isolamento a cappotto in fibra di legno; la scelta del tipo di struttura risponde anche all’esigenza di sfruttare il contributo inerziale della massa a fini termici garantendo un maggior comfort nel periodo estivo.

treviso1

I forti spessori di isolamento e la tenuta all’aria della struttura contribuiscono a ridurre in maniera determinante le perdite energetiche così come l’assenza di ponti termici. Dal punto di vista impiantistico, l’abitazione è dotata di di un sistema di ventilazione meccanica controllata che fornisce il necessario ricambio d’aria degli ambienti recuperando il calore interno mediante scambiatori ad alta efficienza. In copertura è stato installato un impianto fotovoltaico mentre una pompa di calore fornisce l’acqua calda sanitaria al posto dei collettori solari termici. L’edificio è una tra le prime abitazioni in Veneto costruite in legno massiccio e certificate CasaClima Gold. (…)

foto | evologica

⇒ l’articolo completo è stato pubblicato sul numero 14 di azero (vai all’indice)