azero – progettare e costruire edifici a energia quasi zero

terlano
6
Mar

abitazione e residence a Terlano (BZ)

certificazione CasaClima Gold | 4,86 kWh/m² anno
standard casa passiva Passivhaus Institut Darmstadt | 14 kWh/m² anno
progetto arch. Michael Tribus

Questo nuovo complesso a corte con due unità abitative, una residenza per vacanze e un corpo di servizio è il risultato dello spostamento di cubatura di una cascina da una zona centrale di Terlano in un’area nella frazione di Settequerce.

terlano1

La scelta di costruire un edificio ex novo in un area verde già urbanizzata nella zona meridionale della cittadina è legata alle difficoltà e ai limiti della ristrutturazione dell’edificio esistente, opzione verso la quale i proprietari erano inizialmente orientati; si è così utilizzata la possibilità di uno spostamento di cubatura usufruendo anche del bonus del 10% assegnato agli edifici che raggiungono almeno la classe energetica A della certificazione CasaClima in vigore nella Provincia di Bolzano. Il Kererhof, questo il nome del nuovo complesso, è composto da due volumi, simili planimetricamente e collegati al centro da un ingresso comune: le due unità si piegano sul piano a creare una V che sembra allontanarle, dando l’impressione, a chi vi risiede, di abitare in edifici autonomi che si aprono verso sud.

terlano3

 

A nord il locale tecnico, i garage e gli spazi di servizio chiudono il lotto formando un cortile chiuso. Dei due corpi, quello orientato a ovest ospita l’appartamento del proprietario con al piano superiore l’appartamento per le vacanze, mentre quello a est accoglie l’abitazione della figlia. L’involucro è realizzato con blocchi a cassero in legno cemento mineralizzato con isolante. La copertura a doppia falda è a travetti portanti a doppia T in legno di provenienza prevalentemente locale con tamponamento sui due lati in OSB a comporre una struttura scatolare isolata internamente con fibra di cellulosa.

I grandi sbalzi del tetto, a protezione dalle intemperie e dall’irraggiamento, hanno struttura in legno con sostegni metallici lungo i fronti sud, est e ovest. Per quanto riguarda gli impianti sono stati installati una ventilazione meccanica controllata centralizzata per ogni edificio, una pompa di calore geotermica, pannelli radianti a pavimento e collettori solari termici. L’edificio è di tipo passivo ed è stato progettato, realizzato e certificato secondo i protocolli Passivhaus e CasaClima. (…)

foto | Michael Tribus 

⇒ l’articolo continua sul numero 8 di azero

Lascia un commento